postepay evolution costi attivazione
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Quali sono i costi di attivazione di PostePay Evolution?

Vuoi una Postepay Evolution per i tuoi acquisti di tutti i giorni? Hai bisogno di conoscere tutte le caratteristiche e i vantaggi di questo servizio messo a disposizione dalle poste? Vuoi scoprire come attivare PostePay Evolution? In questa guida troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno su costi e saldo della carta Postepay Evolution. Continua a leggere!

Postepay Evolution: i costi e le caratteristiche

La PostePay Evolution è la carta prepagata di Poste Italiane dotata di codice IBAN. Grazie all’IBAN permette di effettuare bonifici, pagare le utenze e di ricevere l’accredito dello stipendio. In sintesi la Postepay Evolution funziona esattamente come un qualsiasi conto corrente.

Le operazioni della Postepay Evolution si possono gestire tutte tramite PostePay App o sul sito di Poste Italiane. La carta ha un costo di attivazione e un canone annuo bassissimi. I costi PostePay di attivazione prevedono il pagamento di una somma pari a 5 euro una tantum.

I costi di mantenimento sono di 10 euro all’anno e tutte le transizioni sono gratuite in Italia. Per prelevare presso ATM bancari in Europa si pagano 2 euro, mentre si pagano 5 euro dagli ATM bancari nei Paesi extra Europei. La PostePay Evolution ha una durata di 5 anni e si rinnova senza pagamenti.

Anche l’estinzione della carta è gratuita, ma in caso di furto o smarrimento si pagano 5 euro per la sostituzione. Grazie alla PostePay Evolution si può usufruire del servizio di saldo online sul sito di Poste Italiane o dall’App.

Basta inserire i propri dati anagrafici e quelli della carta. L’App è gratuita e disponibile per Android, iOS e Windows Phone. Tramite il sito o l’app si possono anche eseguire ricariche e fare operazioni bancarie di pagamento.

Con la PostePay Evolution si può:

  • Accreditare lo stipendio;
  • Disporre del Mini Prestito BancoPosta;
  • Ricevere e disporre bonifici;
  • Domiciliare le bollette;
  • Pagare tramite contactless;

Attivare PostePay Evolution

postepay evolution come attivarlaPer avere una PostePay Evolution bisogna aver compiuto 18 anni. Per avere la carta basta recarsi all’ufficio postale e fornire all’operatore i documenti di identità. La carta viene fornita al cliente direttamente all’ufficio postale già al momento della richiesta e si può utilizzare subito dopo il momento del rilascio.

Per l’attivazione della PostePay Evolution è necessario avere un conto corrente postale? La risposta è no, dato che la PostePay Evolution va a sostituire il normale conto corrente postale, quindi non è necessario aprire un conto per attivarla.

Per ricaricare la PostePay Evolution i costi sono gli stessi che per la PostePay standard, quindi 1 euro alle poste e 2 in altre attività che offrono il servizio di ricarica. La carta si può ricaricare presso tutti gli sportelli ATM, negli sportelli ATM Postmat, negli uffici postali e anche online dal sito poste.it o postepay.it o dall’’AppPostePay.

Tramite l’App è possibile:

  • Pagare bollettini;
  • Effettuare pagamenti online;
  • Personalizzare le impostazioni;
  • Visualizzare gli sconti;
  • Consultare il saldo;
  • Fare bonifici e Postagiro;
  • Consultare le ricevute dei vari pagamenti;
  • Trovare sulla mappa gli ATM Postamat;

PostePay Evolution Business

postepay evolution businessEsiste anche un altro tipo di PostePay Evolution pensata appositamente per chi ha una Partita Iva o per le aziende: PostePay Evolution Business di Poste Italiane. Anche la Business ha l’IBAN ed è riservata ai professionisti e ai lavoratori con una Partita Iva.

Alla carta possono essere associati un POS o un Mobile POS delle Poste Italiane. La differenza con la normale PostePay Evolution è che il canone annuo ha un costo di 60 euro che si dimezza a 30 per il primo anno di servizio. Il costo di emissione della carta PostePay Evolution Business è di 10 euro.

Con la PostePay Evolution Business si può:

  • Accreditare lo stipendio;
  • Disporre del Mini Prestito BancoPosta;
  • Ricevere e disporre bonifici;
  • Domiciliare le bollette;
  • Pagare tramite contactless;

Attivazione PostePay Evolution Business

Anche per avere una PostePay Evolution Business bisogna aver compiuto 18 anni e bisogna recarsi all’ufficio postale e fornire all’operatore i propri documenti di identità. La carta viene fornita dall’ufficio postale già al momento della richiesta e si può utilizzare immediatamente anche in questo caso.

Neanche per la PostePay Evolution Business è necessario aprire un conto postale per attivarla. Per ricaricare la PostePay Evolution Business i costi sono di 1 euro alle poste e 2 in altre attività. Anche la carta PostePay Evolution Business  si può ricaricare presso tutti gli sportelli ATM, negli sportelli ATM Postmat, negli uffici postali e anche online dal sito poste.it o postepay.it o dall’’AppPostePay.

L’App è consente anche di:

  • Pagare bollettini;
  • Personalizzare le impostazioni;
  • Visualizzare gli sconti;
  • Effettuare pagamenti online;
  • Consultare il saldo;
  • Consultare le ricevute dei vari pagamenti;
  • Trovare sulla mappa gli ATM Postamat;
  • Fare bonifici e Postagiro;

In sintesi la PostePay Evolution Business offre gli stessi servizi di una PostePay Evolution comune, ma adattati alle esigenze di lavoratori e Partite Iva.

Se hai deciso di attivare la tua carta PostePay Evolution o PostePay Evolution Business, non ti resta che visitare il sito delle Poste Italiane o recarti in uno qualsiasi degli uffici postali del territorio italiano.

Dicci la tua su questo articolo:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...

Hai trovato l’articolo interessante? Condividilo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
FACEBOOK
Condividi su twitter
TWITTER
Condividi su linkedin
LINKEDIN
Condividi su whatsapp
WHATSAPP
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
LASCIA UN COMMENTO
cookie
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per migliorare l'esperienza utente, per motivi statistici e per permettere la funzionalità di alcuni elementi. Maggiori informazioni