Carta Chiara: costi, funzionalità, vantaggi e svantaggi

Carta Chiara è una carta prepagata internazionale che vienee rilasciata dalla Banca di Credito Popolare (e da altre banche affiliate, come ad esempio la Banca di Sondrio).

È una carta che ha goduto, almeno in passato, di una certa popoalrità e che oggi continua ad essere tra le più richieste.

Vuoi ottenerla anche tu? Vuoi saperne di più su costi e su eventuali vantaggi? Continua a leggere perché insieme individueremo i punti di forza, i costi e le particolarità di questa carta.

Che cos’è Carta Chiara?

Carta Chiara è una prepagata che viene rilasciata su due circuiti: VISA e Mastercard, senza che ci siano differenze di sorta in relazione alla scelta.

Quali sono le caratteristiche principali di Carta Chiara?

Si tratta di una carta che viene rilasciata da tutte le affiliate al circuito ICBPI e che può essere utilizzata per:

  • Prelevare denaro
  • Pagare online
  • Pagare presso qualunque POS
  • Può essere ricaricata nelle ricevitorie SISAL
  • Si può ricaricare tramite bonifico bancario

Per quanto riguarda le limitazioni più importanti abbiamo:

  • massimo plafond di 10.000 euro
  • ricarica minima di 25 euro
  • massimo due prelievi al giorno

I costi di Carta Chiara Mastercard

Per quanto riguarda Carta Chiara Maestro i costi collegati sono i seguenti:

  • Costo di emissione: 12 euro
  • Costo prelievo in Europa: 1,75 euro
  • Costo prelievo fuori da Europa: 3,50 euro
  • Ricarica in filiale 2,00 euro
  • Ricarica ATM: 1,50 euro
  • Ricarica tramite bonifico 2,00 euro
  • Ricarica da ricevitoria: 3,000 euro
  • Ricarica da Internet Banking: 1,00 euro
  • Costo per il blocco: 10,00 euro
  • Carburante e SMS Alert: gratuiti

Il plafond massimo è di 2.500 euro. Se hai bisogno di una carta con un plafond più ampio, puoi sempre scegliere di orientarti verso Carta Chiara Visa Electron, della quale ti parleremo tra pochissimo.

LEGGI ANCHE
Quali sono i Limiti di Ricarica e Prelievo della PostePay?

Carta Chiara in versione Visa Electron

I costi di Carta Chiara Visa Electron

  • Costo di emissione: 12 euro
  • Costo prelievo in Europa: 1,80 euro
  • Costo prelievo fuori da Europa: 3,50 euro
  • Ricarica in filiale: 2,00 euro
  • Ricarica ATM: 1,50 euro
  • Ricarica tramite bonifico 2,00 euro
  • Ricarica da ricevitoria: 3,000 euro
  • Ricarica da Internet Banking: 1,00 euro
  • Costo per il blocco: 10,00 euro
  • Carburante e SMS Alert: gratuiti

Come si richiede?

Si richiede presso una qualunque delle banche che sono affiliate al circuito ICBPI, ovvero quello delle banche popolari italiane.

Va richiesta in filiale e non può essere in alcun modo oggetto di richiesta online.

Non è necessario associarvi un conto e può essere richiesta anche dai minori, previa sottoscrizione delle condizioni da parte dei genitori.

Conviene utilizzare Carta Chiara?

No. È una carta prepagata dai costi molto importanti e che subisce limitazioni altrettanto importanti. Ci sono oggi altre offerte decisamente più convenienti, sia per i minorenni sia per chi invece è più avanti con l’età, e soprattutto prodotti più completi pur a costi ridotti.

Carta Chiara non è assolutamente una carta che ha tenuto il passo coi tempi. Meglio guardare altrove.

Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza con Master in Finanza, segue da sempre i principali mercati finanziari mondiali. Appassionato di trading online, scrive di finanza da più di 10 anni.

Lascia un tuo commento

avatar
  Subscribe  
Notificami